Archivio dell'autore: davidlocke1974

Nosferatu, eine Symphonie des Grauens (1922) Friedrich Wilhelm Murnau

Scritto da Henrick Galeen che s’ispirò liberamente al romanzo Dracula (1897) di Bram Stoker, cambiando nomi e posti per non pagare i diritti d’autore: dal suo castello nei Carpazi il vampirico conte Orlok, chiuso nel suo sarcofago, si fa trasportare nel 1838 a bordo di una nave al porto di Brema dove si diffonde la peste. Soltanto il volontario sacrificio di una giovane donna (Nina o Ellen, secondo le edizioni) sconfiggerà il vampiro che si lascia sorprendere dalla luce dell’alba. Continua a leggere

Annunci

Abstract (2012) Hito Steyerl

Abstract è un resoconto della contestata versione circa la morte di Andrea Wolf (attivista tedesca del PKK, uccisa dall’esercito turco nel 1998), con Hito Steyerl che va in Kurdistan alla ricerca di informazioni sulle ultime ore della sua amica. L’opera (in split screen) abbina riprese cinematografiche e conflitto militare, sottintendendo un ruolo della Germania nell’operazione. Continua a leggere

Something’s got to give (1962) George Cukor

Film rimasto incompiuto, famoso per essere stato l’ultimo in cui ha recitato Marilyn Monroe, la quale morì durante la sua travagliata lavorazione. Narra la storia della famiglia Arden: la madre Ellen, fotografa e madre di due bambini, scompare in mare e viene data per morta. Dopo cinque anni, il marito Nick ne ottiene la dichiarazione di morte presunta e convola a nuove nozze con Bianca Russell. Ma Ellen è ancora viva… Continua a leggere

Wo 11 (2011) Xiaoshuai Wang

Il mondo attraverso gli occhi di un bambino alle soglie della pubertà, che vuole una camicetta nuova. Ma che mondo misterioso, dove gli adulti giocano partite incomprensibili, tra scontri sullo sfondo della Rivoluzione culturale cinese e il delitto per vendicare uno stupro… Continua a leggere

A month in the country (1987) Pat O’Connor

Yorkshire, 1920. Birkin, un londinese reduce dalla Prima Guerra Mondiale e diviso dalla moglie, si installa in una casetta in mezzo al verde. Si trova lì perché chiamato dal vicario Keack per riportare alla luce un antico affresco. Introverso, oltre che traumatizzato dall’esperienza bellica, si adatta a vivere all’interno del campanile. Il suo impegno nel recuperare l’opera non gli impedisce di innamorarsi della moglie del vicario. Nello stesso tempo, nel prato antistante la chiesetta Moon, un altro reduce con la passione dell’archeologia, sta recuperando un’antichissima tomba. (da Filmtv.it) Continua a leggere

Der var engang (1922) Carl Theodor Dreyer

Il re di Illiria ha una figlia bellissima e vanitosa che rifiuta con disprezzo tutti i pretendenti. Un giorno viene ricevuto a corte il principe di Danimarca il quale, a sua volta respinto, non accetta però di arrendersi tanto facilmente ai capricci della fanciulla. Un mago che vive nelle foreste regala al principe un bollitore incantato ed egli, dopo aver avuto la visione del suo prossimo matrimonio con la principessa, riesce a passare la notte nella sua stanza da letto fingendosi un mendicante. Scoppiato così uno scandalo, il principe di Danimarca ottiene che la principessa di Illiria venga esiliata dal regno e che vada a vivere con il mendicante in una misera capanna. Continua a leggere

Dieu a besoin des hommes (1950) Jean Delannoy

Tratto dal romanzo “Le recteur de Île de Sein” di Henry Queffelec. Nella selvaggia isoletta di Sein, battuta dalle tempeste dell’Atlantico, vive un gruppo di pescatori bretoni, fieri, appassionati e profondamente religiosi, nonostante sopravvivano della loro misera pesca e del saccheggio delle navi di cui provocano il naufragio attirandole con dei fuochi nelle notti di tempesta. Nessun parroco resiste di fronte all’ostinazione delle loro pervicaci pratiche predatorie. Continua a leggere

Ende einer Kommune? (1970) Joachim von Mengershausen

Interessantissimo documentario girato nel 1969 su Rainer Werner Fassbinder e i primi anni del leggendario Antiteater di cui era membro e leader. E’ possibile vedere e ascoltare alcuni degli attori che lui avrebbe usato per i suoi film negli anni successivi. Il documentario mostra anche le prove del suo “Das Kaffeehaus” (La bottega del caffè), che diventò anche un film per la televisione, e delle sequenze del Festival del Cinema di Berlino 1969, dove fu presentato “Liebe ist kälter als der Tod” (L’amore è più freddo della morte). Come viene detto in questo documentario, il film d’esordio di Fassbinder fu accolto con freddezza da molti giornalisti e spettatori della rassegna. Continua a leggere

Det hemmelighedsfulde X (1914) Benjamin Christensen

Van Hauenstein (Benjamin Christensen) è un tenente e quando scoppia la guerra riceve importanti documenti segreti. Il Conte Spinelli (Hermann Spiro) è una spia per il nemico e riesce a leggere i documenti. Un telegramma indica che il tenente van Hauenstein è un traditore ed è portato davanti ad una corte marziale. Van Hauenstein pensa che la moglie (Karen Sandberg) abbia una relazione con il conte Spinelli. In realtà, lei aveva respinto la sua corte. Ma il marito, per non metterla in difficoltà, non riesce a spiegarsi davanti alla corte marziale ed è quindi condannato a morte. La moglie realizza la connessione tra un “X” misteriosa nel telegramma e le ali di un vicino mulino dove le spie nemiche si incontrano… Continua a leggere

Yek rouz bishtar (2000) Babak Payami

Tehran alla vigilia del nuovo millennio. La vita, come in ogni grande città, è difficile. Un uomo, vedovo da alcuni anni, si guadagna da vivere vendendo medicinali al mercato nero. Dà appuntamento ai suoi clienti nelle sale da tè situate vicino alle piazze del mercato e nei vicoli battuti dal vento. È un lavoro pericoloso, a volte, ma è meglio di niente. Ogni giorno prende lo stesso autobus alla stessa ora e alla fermata incontra una donna. I due sono innamorati, ma nessuno lo deve sapere. Anche lei è sola, e vorrebbe non esserlo più. (da torinofilmfest.org) Continua a leggere