Archivi categoria: Cinema muto

The cheat (1915) Cecil B. DeMille

Edith Hardy gioca in Borsa con il denaro dell’Opera Pia di cui amministra i fondi. Una speculazione sbagliata le procura una perdita che non è in grado di rifondere e la donna, all’insaputa del marito, ricorre all’aiuto di un uomo ricco e si caccia in un guaio ancora peggiore. Il film che lanciò De Mille, un melodramma esotico che insieme ai film di Griffith è uno dei capisaldi nell’invenzione del cinema americano. (da filmtv.it) Continua a leggere

Annunci

Herr Tartüff (1925) Friedrich Wilhelm Murnau

Un ricco vecchio vive con una governante avida che punta a impadronirsi dell’eredità. Per metterlo in guardia un suo nipote gli proietta un film con la storia dell’ipocrita Tartufo che cerca di appropriarsi dei beni di Orgione, ma viene smascherato da sua moglie. Continua a leggere

Das Wachsfigurenkabinett (1924) Paul Leni, Leo Birinsky

Un giovane poeta (Wilhelm Dieterle) scrive tre racconti per illustrare le vite di altrettanti personaggi i cui simulacri di cera sono custoditi in un museo. Lo aiuta la bella figlia del proprietario (Olga Belajeff).
Incantevole favola a episodi dal gusto onirico che segnala l’apertura della cupezza espressionista a un immaginario più leggero, Il gabinetto delle figure di cera è diviso in tre capitoli incorniciati dalla vicenda del poeta e di Eva. Nel primo, di stampo più ironico, uno sceicco (Emil Jannings) si incapriccia della bella moglie di un fornaio che vuole a tutti i costi aggiungere al suo harem. Nel secondo, dalla durata più consistente, Ivan il Terribile (Conrad Veidt) è in possesso di una clessidra che scandisce il momento esatto della morte delle sue vittime: il terrificante congegno si rivelerà letale per il tiranno. Nel terzo, il più interessante per il suo meccanismo metanarrativo, la figura di cera di Jack lo Squartatore si animerà minacciando il poeta che dovrà fuggire tra i baracconi. Continua a leggere

Le Noël du poilu (1915) Louis Feuillade

In trincea, il caporale Jean Renaud non può andare in congedo per il Natale, la moglie e la figlia Gilberte sono rimaste nel nord invaso dal nemico. Ora in Touraine, la signora Dartois, madrina del soldato, viene a sapere che la signora Renaud e sua figlia sono parte di un convoglio di rimpatriati attraverso la Svizzera. La signora Dartois attraverso le sue conoscenze fa in modo che John si liberi dai suoi obblighi e possa recarsi in licenza in una sua proprietà. Il soldato (“poilu” era il soprannome dei soldati francesi durante la Prima Guerra Mondiale) arriva e celebrerà il Natale con la moglie e la figlia. Continua a leggere

Der var engang (1922) Carl Theodor Dreyer

Il re di Illiria ha una figlia bellissima e vanitosa che rifiuta con disprezzo tutti i pretendenti. Un giorno viene ricevuto a corte il principe di Danimarca il quale, a sua volta respinto, non accetta però di arrendersi tanto facilmente ai capricci della fanciulla. Un mago che vive nelle foreste regala al principe un bollitore incantato ed egli, dopo aver avuto la visione del suo prossimo matrimonio con la principessa, riesce a passare la notte nella sua stanza da letto fingendosi un mendicante. Scoppiato così uno scandalo, il principe di Danimarca ottiene che la principessa di Illiria venga esiliata dal regno e che vada a vivere con il mendicante in una misera capanna. Continua a leggere

Le friquet (1914) Maurice Tourneur

Un clown di un circo trova una bambina abbandonata, la adotta e le insegna il proprio mestiere. Diventata grande viene emarginata dal direttore del circo e trova la protezione del sindaco del paese del quale lei si innamora non corrisposta. Un banchiere amico del sindaco si invaghisce di lei, rendendo la sua permanenza al castello del sindaco insopportabile. Perciò lei è costretta, aiutata dal clown, a riprendere la vecchia vita circense. Ma il destino è in agguato… Continua a leggere

Germinal (1913) Albert Capellani

Il giovane Étienne Lantier si fa licenziare per aver dato un ceffone al suo datore di lavoro. Parte alla ricerca di un nuovo impiego, si fa assumere alle miniere di Montsou e conosce una famiglia di minatori, innamorandosi della giovane Catherine. Questo attira la gelosia di Chaval, un operaio violento, e quando la crisi economica provoca un ribasso dei salari, Lantier incita i minatori allo sciopero… Continua a leggere

Det hemmelighedsfulde X (1914) Benjamin Christensen

Van Hauenstein (Benjamin Christensen) è un tenente e quando scoppia la guerra riceve importanti documenti segreti. Il Conte Spinelli (Hermann Spiro) è una spia per il nemico e riesce a leggere i documenti. Un telegramma indica che il tenente van Hauenstein è un traditore ed è portato davanti ad una corte marziale. Van Hauenstein pensa che la moglie (Karen Sandberg) abbia una relazione con il conte Spinelli. In realtà, lei aveva respinto la sua corte. Ma il marito, per non metterla in difficoltà, non riesce a spiegarsi davanti alla corte marziale ed è quindi condannato a morte. La moglie realizza la connessione tra un “X” misteriosa nel telegramma e le ali di un vicino mulino dove le spie nemiche si incontrano… Continua a leggere

Otets Sergiy (1918) Yakov Protazanov, Alexandre Volkoff

La storia inizia con l’infanzia e la giovinezza del principe Stepan Kasatsky. Il giovane è destinato a grandi cose. Alla vigilia del matrimonio scopre che la sua fidanzata, la contessa Maria Korotkova, ha avuto una relazione con lo zar Nicola I. Il colpo al suo orgoglio è enorme, si ritira e diventa un monaco. Seguono molti anni di umiltà e di dubbio. Gli viene ordinato di diventare un eremita. Nonostante si sia allontanato dal mondo, egli è ancora ricordato per avere così notevolmente trasformato la sua vita. Continua a leggere

Die pest in Florenz (1919) Otto Rippert

Siamo nel Medioevo e la peste infuria ovunque provocando morte e sofferenza. Un nobile si rinchiude in castello con i suoi ospiti e per stare allegro organizza una grande festa da ballo in maschera. Tra gli invitati però vi è una oscura presenza…
La sceneggiatura è di Fritz Lang e già in questo film sono presenti i temi che ricorreranno in suoi diversi film, la pena, il perdono e la morte. Continua a leggere