Archivi tag: Aki Kaurismäki

Laitakaupungin valot (2006) Aki Kaurismäki

Laitakaupungin valot

Guardiano notturno in un centro commerciale di Helsinki, Koistinen è qualcosa di più di un uomo solo, di un “perdente” per vocazione. È chiuso in sé stesso, un antieroe della rassegnazione, quasi un santo laico. La sua mitezza sconfina in un’inerzia dello spirito che rasenta l’eroismo. Non c’è posto per lui in un mondo – in una Helsinki metafisica – dove regnano disumanità, avidità, cinismo, inganno, tradimento, violenza. (dal Morandini)

Continua a leggere

Annunci

Arvottomat (1982) Mika Kaurismäki

Arvottomat

Un criminale, il suo amico e la sua ex fidanzata scoprono che le loro vite sono strettamente legate l’una all’altra. Primo film diretto da Mika Kaurismaki (sceneggiatura del fratello Aki). Un piacevole focus sugli ultimi.

Continua a leggere

Varjoja paratiisissa (1986) Aki Kaurismäki

Varjoja paratiisissa

Storia d’amore tra un conducente di camion della nettezza urbana e una cassiera di supermarket. Dopo alterne vicende, i due s’imbarcano su una nave russa diretta in Estonia. 3° lungometraggio di fiction di Kaurismäki dove sono già presenti, in modi torvi, tutti i temi dei film successivi, imperniati sulla desolazione dell’uomo nei meccanismi produttivi del lavoro, impiego obbligato del tempo, carenza di libertà, solitudine, sofferenza ormai fisiologica, violenza gratuita. “È un film sui perdenti, sul bisogno d’amore e anche sull’umiltà, la dignità e l’orgoglio” (A. Kaurismäki). (dal Morandini)

Continua a leggere

Pidä huivista kiinni, Tatjana (1994) Aki Kaurismäki

Pidä huivista kiinni, Tatjana

Finlandia, anni Sessanta; Due amici, Valto e Reino in viaggio su una Volga nera, incontrano due donne, una estone e l’altra russa, che si uniscono alle loro peregrinazioni. Ma stabilire un rapporto di comunicazione è un’impresa ardua, più che altro per i “blocchi” da cui i due finlandesi sono gravati. Poi, a poco a poco, anche i sentimenti riescono a manifestarsi e a conquistarsi un certo loro spazio. In un’ora circa Aki Kaurismäki elabora un’analisi di personaggi connotati dalla difficoltà di aprirsi, di cercare qualcosa al di fuori di sé. Niente drammi, anzi un tono da commedia, dove però l’ironia, per quanto bonaria, lascia egualmente il segno. (da filmtv)

Continua a leggere

Rikos ja rangaistus (1983) Aki Kaurismäki

Rikos ja rangaistus

Il macellaio Antti Rahkainen, un giorno entra in casa dell’uomo d’affari Kari Honkanen e senza alcun motivo apparente lo uccide a sangue freddo con un colpo di pistola. Il giovane non scappa dall’appartamento della vittima, si comporta come se stesse aspettando qualcuno che arrivi a coglierlo in flagrante sul luogo del delitto. Questo qualcuno si presenta nella persona di Eeva Laasko, la lavorante di una pasticceria venuta per i preparativi di una festa che avrebbe dovuto tenersi la sera… (da filmtv.it)

Continua a leggere