Archivi tag: Otar Iosseliani

Iko shashvi mgalobeli (1970) Otar Iosseliani

Iko shashvi mgalobeli

Ritratto di Ghia Agladze, giovane suonatore di timpani, individualista incorreggibile, pigro, facile a promesse che non mantiene, gentile ficcanaso, compagnone e sottaniere accanito, allergico a ogni scelta che impegni l’avvenire. È, insomma, uno che gira a vuoto. Film georgiano che ha il merito di essere modellato non soltanto sul comportamento, ma sul ritmo del suo personaggio (parzialmente autobiografico), seguito dalla cinepresa nei suoi andirivieni con una disinvolta scioltezza che diventa spesso sapienza di osservazione. (dal Morandini) Continua a leggere

Akvarel (1958) Otar Iosseliani

Akvarel

In una famiglia russa che vive in una misera casetta, il padre si sveglia un mattino dopo l’ennesima sbornia, ruba i pochi risparmi e scappa inseguito dalla moglie. I due finiscono in una galleria d’arte e si fermano allibiti davanti a un quadro che mostra la loro stessa baracca. Ma le spiegazioni delle guide che accompagnano i visitatori descrivono una realtà ben diversa da quella che loro conoscono. Che effetto avrà l’arte sulla loro vita? Primo cortometraggio del regista georgiano Otar Iosseliani, realizzato quando era ancora studente all’Accademia di cinema di Mosca. (da filmtv.it) Continua a leggere

Sapovnela (1959) Otar Iosseliani

Cortometraggio su Mikhail Mamulashvili e le meravigliose composizioni di fiori del suo piccolo giardino. Sapovnela significa letteralmente “il fiore che nessuno può trovare”. Film attraverso il quale Iosseliani sperimentò il rapporto tra musica e colore. Censurato ai tempi dell’Unione Sovietica, che prima impose la voice over e poi lo vietò comunque a causa del suo finale. (da filmtv.it) Continua a leggere