Archivi tag: Senegal

Mandabi (1968) Ousmane Sembene

Mandabi

Ibrahim è disoccupato con due mogli e una famiglia numerosa. Un giorno riceve un vaglia del nipote che lavora in Francia. In casa è subito festa. Le mogli fanno la spesa a credito e gli cucinano un pranzo abbondante, come non succedeva da tempo. Ma una volta giunto alla posta, egli non può ritirare il denaro perché non possiede una carta d’identità. Per il povero Ibrahim, che non sa né leggere né scrivere, comincia una via crucis burocratica, mentre a casa sua si affollano i parenti e gli amici che vengono a chiedere qualche soldo. Dalla posta al comune, dal fotografo alla banca, ovunque vada, il candido Ibrahim si fa portare via del denaro… (da torinofilmfest.org) Continua a leggere

Annunci

Camp de Thiaroye (1988) Ousmane Sembene

Camp de Thiaroye

Un orrendo crimine del colonialismo francese nel Senegal: il massacro di un centinaio di soldati di fanteria dell’Africa occidentale nell’esercito francese che, dopo aver combattuto la seconda guerra mondiale, furono rimpatriati a Dakar, sistemati nel campo di transito di Thiaroye e all’alba del 1° dicembre 1944 trucidati perché avevano osato ribellarsi, pretendendo il salario che gli era dovuto. È un film di denuncia anticoloniale e antimilitarista fondato sull’analisi del meccanismo del razzismo e dello sfruttamento dell’uomo, affidato a un linguaggio diretto, non appiattito sugli intenti didattici e che evita quasi sempre le trappole enfatiche dell’oratoria. Premio speciale della giuria a Venezia. (Dal Morandini)
Continua a leggere

La noire de… (1966) Ousmane Sembene

La noire de

Diouana, giovane donna senegalese, segue i suoi padroni fino in Francia, col miraggio di una vita agiata in Costa Azzurra. Utilizzata all’inizio come governante finisce per diventare una semplice domestica tuttofare. Mai pagata e trattata come una schiava…
Tratto da una novella di Voltaïque, ispirata a sua volta da un articolo apparso su Nice-Matin, è il primo lungometraggio di finzione girato dall’africano Ousmane Sembene. Continua a leggere

Borom sarret (1963) Ousmane Sembene

La triste giornata di un carrettiere, al lavoro per le vie di Dakar: l’uomo fa salire sul suo carretto alcuni passeggeri poveri, ai quali non se la sente di chiedere denaro, ma non può fare a meno di lamentarsi per la sua condizione. Alla fine, dopo aver accompagnato un uomo nella zona moderna e ricca di Dakar nella quale gli era proibito addentrarsi, viene fermato da un poliziotto che gli sequestra il carretto. E’ così costretto a tornarsene con il cavallo nel suo quartiere, dove trova ad attenderlo la moglie che gli lascia il bambino da accudire, mentre lei esce per le strade a guadagnarsi da vivere. (da mymovies.it) Continua a leggere