Archivi tag: UK

Pygmalion (1938) Anthony Asquith, Leslie Howard

Un professore di fonetica (Leslie Howard) fa una scommessa a dir poco ambiziosa: è convinto di poter trasformare una povera fioraia dall’accento cockney (Wendy Hiller) in una dama dell’alta società britannica nel giro di sei mesi. Mentre la prova si fa sempre più complicata, anche i sentimenti giocheranno un ruolo importante.
È la prima trasposizione dell’omonima commedia di George Bernard Shaw, inizialmente poco propenso a una versione cinematografica, che verrà adattata anche per il più famoso My Fair Lady (1964) di George Cukor. (da Longtake.it) Continua a leggere

Annunci

Underground (1928) Anthony Asquith

Il film racconta una storia d’amore ambientata nella metropolitana di Londra degli anni venti. Due uomini, il dolce facchino Bill e lo sfacciato elettricista Bert, si innamorano della giovane commessa Nell lo stesso giorno, alla stessa stazione della metropolitana. La donna sceglie Bill, ma Bert non accetta il rifiuto e convince la sua amante Kate a fingere di essere stata aggredita da Bill. Nell sa che non può essere vero e affronta la donna che confessa la macchinazione. Accecato dalla rabbia, Bert uccide Kate e si nasconde nei meandri della metropolitana ma viene trovato e tratto in arresto. (da Wikipedia) Continua a leggere

Deep end (1970) Jerzy Skolimowski

Quindicenne londinese, inserviente in un bagno pubblico, prende una cotta per una collega più grande e di disinvolta sessualità. Uno dei migliori film realizzati dal polacco J. Skolimowski, esule volontario nell’Occidente capitalista. L’ambientazione socialmente attendibile nella desolata Londra popolare di periferia, cui si contrappone l’incontaminata purezza di un primo amore adolescenziale, si coniuga con la delicata attenzione del regista trentenne al difficile passaggio all’età adulta. Tenero e straziante finale. (dal Morandini) Continua a leggere

A month in the country (1987) Pat O’Connor

Yorkshire, 1920. Birkin, un londinese reduce dalla Prima Guerra Mondiale e diviso dalla moglie, si installa in una casetta in mezzo al verde. Si trova lì perché chiamato dal vicario Keack per riportare alla luce un antico affresco. Introverso, oltre che traumatizzato dall’esperienza bellica, si adatta a vivere all’interno del campanile. Il suo impegno nel recuperare l’opera non gli impedisce di innamorarsi della moglie del vicario. Nello stesso tempo, nel prato antistante la chiesetta Moon, un altro reduce con la passione dell’archeologia, sta recuperando un’antichissima tomba. (da Filmtv.it) Continua a leggere

Gone to Earth (1950) Michael Powell, Emeric Pressburger

Il nobile Jack Reddin corteggia la bella e selvaggia Hazel. Questa, affezionata ad un cucciolo di volpe che ha addomesticato, è affascinata dal signorotto ma non vuole cedergli. Sposa finalmente il giovane pastore del luogo. Un giorno, però, nel bosco viene sedotta da Reddin, che poi la conduce nel suo castello. Un raffinato melodramma sull’archetipo dell’impossibile pacificazione dei sensi; solo la morte può risolvere il conflitto tra lo spirito e la carne. (da filmtv.it) Continua a leggere

Brick Lane (2007) Sarah Gavron

Nel 1980, in Bangladesh, dopo il suicidio della madre, la 17enne Nazneen sposa in un matrimonio combinato il ben più maturo compatriota Chanu Ahmed, residente a Londra in Brick Lane, il quartiere dei Bangladeshi. Chanu è un uomo benevolo, colto, piuttosto pedante ed ingenuo e con illusorie ambizioni lavorative. Dopo aver perso il primogenito e con due figlie adolescenti, Shahana e Bibi, dopo 21 anni la vita di Nazneen si protrae monotona e senza passioni; l’unico scambio epistolare di affetti è con la sorella Hasina, rimasta in Bangladesh e con una vita sentimentale assai movimentata. Con la perdita del lavoro di Chanu, Nazneen per contribuire all’economia familiare inizia lavori di cucitura su capi di abbigliamento che le consegna l’affascinante giovane Karim. Continua a leggere

The Browning Version (1951) Anthony Asquith

Andrew Crocker-Harris, insegnante di greco e latino in un prestigioso “college” inglese, al termine dell’anno scolastico sta per lasciare la scuola per problemi di salute. E’ un professore di mezza età, austero, severo, coltissimo, gelido nei rapporti con gli alunni, dai quali riceve in cambio timore reverenziale, antipatia e malcelata derisione. Anche i rapporti con la moglie Millie, bella e vanesia donna che lo tradisce con il di lui brillante collega Frank Hunter, sono gelida espressione di un velenoso odio reciproco. L’unico che riesce a capire l’animo e le amarezze del professore e ad amare la cultura classica di cui è portatore, è un alunno, Taplow, al quale egli impartisce anche ripetizioni private. Un inaspettato regalo di addio da parte di Taplow, l’ “Agamennone” di Eschilo nella traduzione in versi inglesi di Robert Browning, gli darà nuovo coraggio e gli farà riscoprire valori umani dimenticati che sbloccheranno il suo carattere triste ed introverso. Continua a leggere

Pink String and Sealing Wax (1945) Robert Hamer

Pink string and sealing wax

Basato sull’omonima commedia di Roland Pertwee, è il primo film diretto da Robert Hamer da solo. Ambientato nella vittoriana Brighton di fine ‘800, esprime con eleganza ed un efficace crescendo di tensione drammatica le interferenze e il contrasto fra due strati sociali diversissimi: la borghese, benestante e religiosa famiglia dell’austero farmacista Edward Sutton e il variegato e degradato ambiente umano che frequenta un pub gestito dal violento ed alcolizzato Joe Bond con la sua bella e libertina moglie Pearl. Il severo Edward Sutton contrasta e reprime sia le aspirazioni canore della figlia Victoria (che trova appoggio solo nella sorella Peggy), sia l’innamoramento del figlio David per la coetanea Mary Truscott; deluso e depresso, il giovane ed ingenuo David si rifugia nel pub dei Bond, dove si invaghisce pazzamente della bella e corrotta Pearl. Continua a leggere

Mademoiselle (1966) Tony Richardson

Mademoiselle

Manou, un boscaiolo italiano vedovo da poco tempo, arriva in un villaggio francese in compagnia del figlioletto Bruno e dell’amico Antonio. Il lavoro dei due uomini è disturbato da un’atmosfera di aperta ostilità, perché Manou esercita sulle donne del posto una fatale e inevitabile attrazione. Anche Mademoiselle, maestrina, zitella, carica di complessi, è attratta dall’operaio italiano. (da filmtv.it) Continua a leggere

Reise der Hoffnung (1990) Xavier Koller

Reise der Hoffnung

Potrà mai qualcuno raggiungere la terra promessa? Questo l’interrogativo che il film si pone narrando la storia di una famiglia turca, che, ridotta in povertà, è costretta ad emigrare illegalmente in Svizzera. Sono i racconti di guadagni sicuri a convincere Haydar che occorre partire. Convinta sua moglie Meryem e venduto il suo pezzo di terra, l’uomo prende però una decisione: quella di lasciare in patria, alle cure dei suoi genitori, i suoi sette figli. Suo padre lo convince però a portare con sé almeno uno dei suoi figli. I tre partono, così, in cerca di fortuna ma varie vicende, durante il viaggio, porteranno padre e figlio a separarsi da Meryem: la terra promessa diventa un sogno irraggiungibile. Un film che ognuno dovrebbe vedere, almeno una volta. Continua a leggere